CORSI AUTUNNO 2018

    • CORSI AIACE

       


       

      • CORSI AIACE 

        • GLI IMPERDIBILI. Autori e tendenze dell’ultima stagione. Parte I

         

      Il corso prenderà in analisi alcune delle opere più significative della scorsa stagione cinematografica con l’obiettivo di restituire la complessità della produzione e delle tendenze internazionali, tra scelte di stile, caratteristiche narrative e originalità tematica delle varie opere.

      Programma degli incontri:

      giorno: i giovedì 11/10, 18/10, 25/10, 8/11

      orario: 21-23

      docente: Umberto Mosca

      sede corso: sala Arci – via Verdi 34 Torino

      costo: 70 euro (58 euro per chi ha la tessera Aiace)


        • AIACE E ….

        • AIACE E CIRCOLO DEI LETTORI

       

      IL CINEMA INCONTRA. Scambi virtuosi tra le arti

      Tra i tanti modi utili per leggere un’opera cinematografica, il confronto con altre arti e discipline può essere uno dei più fecondi. Fin dalla nascita, infatti, il cinema ha dialogato con innumerevoli forme mediali, espressive, artistiche e di pensiero: il corso traccia il percorso di quattro scambi virtuosi di modelli, consuetudini e metodologie.

      CINEMA E LETTERATURA
      carta e cellulosa, andata&ritorno
      Da Alice nel paese delle meraviglie a Dracula, da Sherlock Holmes a James Bond, fin dalle origini, il cinema ha saccheggiato romanzi e racconti. Con l’adattamento, certo, ma anche sono i modi con cui è entrato in relazione con la letteratura: raccontando le vite dei grandi autori, rielaborando attraverso le immagini modelli di scrittura, influenzando a sua volta scrittori.

      CINEMA E STORIA
      ricostruire il passato per capirne il presente
      In questo caso, è necessario adottare una doppia prospettiva di sguardo: da un lato, bisogna chiedersi come il cinema possa rappresentare e ricostruire la Storia; dall’altra parte, invece, osservare il film come sintomo di un momento storico, di un contesto sociale, della mentalità di una nazione.

      CINEMA E PSICOANALISI
      decifrando trame e menti
      Nati negli stessi anni, le due discipline hanno continuato a dialogare lungo tutto il Novecento, fino a oggi. Da Ingmar Bergman a Woody Allen, da Alfred Hitchcock a Marco Bellocchio, la psicanalisi non è solo una componente fondamentale del racconto, ma anche una chiave per leggere, decifrare e interpretare i film stessi.

      CINEMA E FILOSOFIA

      sintonie di visioni del mondo e degli uomini
      Questo rapporto non si riduce, ovviamente, ai film che raccontano la vita dei grandi filosofi del passato, né a ciò che alcuni di essi hanno scritto sul cinema. Al contrario, è il film stesso che può porsi in sintonia con un pensiero filosofico, che può riflettere su temi propri della filosofia, che può esprimere una propria filosofia.

      giorni:  mercoledì 14 e 21 novembre, 5 e 12 dicembre

      orario: 19-21

      docente: Matteo Pollone

      sede corso: Il Circolo dei lettori ( via Bogino 9)

      costo: 50 euro (35 per chi ha tessera Aiace o Carta Plus)

      per le iscrizioni contattare la segreteria del Circolo dei Lettori  011 432 68 27

      • AIACE E TORINO FILM FESTIVAL

       

      Focus Powell & Pressburger

      Aspettando la 36a edizione del TFF Aiace Torino, in collaborazione con il festival, dedica un ciclo di quattro incontri per omaggiare i protagonisti della retrospettiva di quest’anno: Michael Powell & Emeric Pressburger, autori di classici come:  Duello a Berlino (The Life and Death of Colonel Blimp, 1943), Narciso Nero (Black Narcisus, 1947), Scarpette Rosse (Red Shoes, 1948), I racconti di Hoffmann (The Tales of Hoffmann, 1953). Amatissimi da Martin Scorsese, Francis Ford Coppola e Brian De Palma per il loro  immaginario caratterizzato da eccessi visivi, onirismo e fantasmagorie. I quattro incontri saranno condotti dalla direttrice del TFF Emanuela Martini con un’introduzione alla retrospettiva, a cui seguiranno focus sui film Duello a Berlino (a cura di Giaime Alonge), Scarpette Rosse (a cura di Alessandro Pontremoli)  e sulle influenze che Powell e Pressburger hanno avuto sugli autori della New Hollywood (a cura di Matteo Pollone).

      giorni: mercoledì 10, 17, 24 ottobre e 7 novembre

      orario: 21-23

      docenti: Emanuela Martini, Alessandro Pontremoli, Giaime Alonge, Matteo Pollone

      sede corsi: Sala Arci via Verdi 34

      costo: 70 euro (58 euro per ha la tessera Aiace)

      * È possibile partecipare alle singole lezioni al costo di 20 euro  ciascuna (a cui si deve aggiungere il costo della tessera Aiace).


      • AIACE WORKSHOP

      • LA CRITICA CINEMATOGRAFICA. Dalla carta stampata ai social networks

      Il  workshop di tipo teorico e pratico consente di approcciarsi alla critica cinematografica da un punto di vista metodologico, con brevi cenni storici e approfondimenti relativi ai cambiamenti occorsi nell’esercizio della funzione critica con l’avvento del web e offrendo nozioni base per realizzare un testo critico.

      Dopo un’introduzione teorica arricchita da casi di studio di alcuni tra i principali critici cinematografici italiani e da un generale aggiornamento sullo stato dell’arte della critica in Italia, si prevede una sessione di tipo laboratoriale pensata con l’obiettivo di costruire e realizzare un testo critico relativo ad alcune opere audiovisive proposte nella giornata.

      giorno: sabato 10 novembre 2018

      orario: 10-18

      docenti: Carlo Griseri, Luca Pacilio

      sede corso: Sala Arci di via Verdi 34

      costo: 70 euro (58 euro per chi ha la tessera Aiace)

      ISCRIVITI QUI


      • AIACE WINTER SCHOOL

      • LA SCRITTURA CINEMATOGRAFICA 

      Che cosa vuol dire scrivere una sceneggiatura? La scrittura di un film si esaurisce nella stesura della sceneggiatura? Oppure, nell’ambito del processo creativo di un film, la scrittura della sceneggiatura può essere intesa come una fase di un percorso di scrittura più ampio?

      In che relazione si trova uno sceneggiatore con le altre fasi (preparazione, riprese, regia, montaggio…) della realizzazione di un film?

      Ecco alcune domande che, come spunti di riflessione, aiutano a inquadrare e mettere a fuoco il ruolo dello scrittore e della scrittura. Prima cosa fondamentale da capire, per chi si accinge a scrivere un film, riguarda non solo cosa raccontare, ma per cosa (e per chi).

      Il workshop, curato da Daniele Gaglianone, è da intendere come un viaggio dentro la scrittura e la regia di un film affrontando sia gli  aspetti teorici sia la pratica dello scrivere perché la scrittura è, in nuce, la prima forma di messa in scena nel percorso creativo del film.

      giorni: sabato 29 e domenica 30 settembre 2018

      orario: 10-18; 10-17

      docente: Daniele Gaglianone

      sede corso: Unione Culturale Franco Antonicelli, via Cesare Battisti 4

      costo: 112 euro; 100 euro (per chi ha la tessera Aiace).

       


      • LA REGIA: film, documentari, arti visuali

       

      ph Valentina Mameli

      In un momento in cui accanto ai classici film di lungometraggio si sono affermate innumerevoli forme di narrazione visiva: dal documentario, alla serialità, alla video arte, anche lo statuto e le possibilità espressive del regista hanno iniziato a percorrere strade nuove e impreviste.

      Il corso è volto ad apprendere le strategia di regia in rapporto a questi mutamenti, misurandosi con le differenti possibilità espressive e narrative. Davide Ferrario approfondirà, a partire dalla sua esperienza e dal confronto con forme narrative tra di loro anche molto diverse, le fasi che caratterizzano il processo creativo e il passaggio dall’ideazione alla realizzazione dei prodotti audiovisivi.

      giorni: sabato 13 e domenica 14 ottobre 2018

      orario: 10-18; 10-17

      docente: Davide Ferrario

      sede corso: Unione Culturale Franco Antonicelli, via Cesare Battisti 4

      costo: 112 euro; 100 euro (per chi ha la tessera Aiace).

      ISCRIVITI QUI


      • CATTURARE LA LUCE 

       

       

      La rivoluzione digitale consente a tutti di maneggiare, con esigui investimenti, reflex e telecamere con una resa visiva altissima. Un workshop di due giorni per conoscere praticamente come sfruttare al meglio le potenzialità dei mezzi di ripresa.

      Verranno approfonditi gli aspetti dell’illuminazione e di composizione dell’immagine in relazione al linguaggio cinematografico, con particolare attenzione alle diverse tipologie di prodotto filmico: dalla finzione al documentario. Durante il corso si sperimenteranno con Luciano Federici le diverse opzioni che un direttore della fotografia ha per conferire all’inquadratura una maggiore incisività rispetto ai temi e i generi trattati.

      giorni: sabato 15 e domenica 16 dicembre 2018

      orario: 10-18; 10-17

      docente: Luciano Federici 

      sede corso: Polo del Novecento, via del Carmine 14

      Costo: 112 euro; 100 euro (per chi ha la tessera Aiace).

      ISCRIVITI QUI


      • Recitazioni possibili

       

       

      ph Valentina Mameli

      Il workshop, realizzato in collaborazione con il CRAD (Centro Ricerche e Attore e Divismo) dell’Università degli Studi di Torino, è dedicato principalmente a giovani attori. Attraverso una serie di esercitazioni filmate, condotte sotto la guida di un regista, i partecipanti approfondiranno diverse ipotesi recitative e interpretative. Il materiale realizzato sarà finalizzato al montaggio di uno showreel di presentazione dei singoli attori partecipanti.

      giorni: sabato 12 e domenica 13 gennaio 2019

      orario: 10-18; 10-17

      docenti: Antonio Careddu e Valentina Mameli della compagnia Resina

      sede corso: Unione Culturale Franco Antonicelli, via Cesare Battisti 4

      costo: 112 euro; 100 euro (per chi ha la tessera Aiace).

      ISCRIVITI QUI


      PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

      email: segreteria@aiacetorino.it

      tel. 011538962

      Con il contributo di