Compositore Ennio Porrino.

La trama è costruita sulle epiche battaglie tra gli antichi sardi e i loro nemici, in una strenua difesa dell’Isola dai conquistatori fenici: il re Gonnario risplende della gloria di antiche vittorie e celebra l’iniziazione dei figli Orzocco e Torbeno, consacrandoli guerrieri tra lo sgomento e il dolore della madre e sua sposa Nibatta, mentre il giovane eroe Norace riaccende gli animi e esorta  il popolo a riprendere le armi. Tra le fila dei Shardana però il giovane Torbeno vive i primi turbamenti del cuore e la scoperta della sensualità grazie all’incontro con una straniera, Bèrbera Ionia: i due amanti s’incontrano al tramonto, alla vigilia della partenza, per un duetto infuocato e ricco di promesse, fino all’amplesso sull’orlo del precipizio, quasi a simboleggiare il seducente gusto per il pericolo. E Bèrbera si svelerà fatale incantatrice nel condurre il suo uomo verso la gloria, o la rovina, spingendolo a tradire i suoi per passare nelle file avverse.