Di fronte alla complessità del presente siamo convinti che il cinema continui ad essere un prezioso strumento per comprendere il nostro tempo. E’ con questo spirito che proponiamo al pubblico dieci titoli per un viaggio che rimbalza tra produzioni hollywoodiane, e cinema indipendente, tra finzione e documentari, tra generi e autori, passando attraverso Europa, Medio e Estremo Oriente, Stati Uniti, America Latina.

Dieci film e dieci registi tra loro diversissimi ma accomunati dalla capacità di essere risolutamente contemporanei. Perché come scrive Giorgio Agamben: “può dirsi contemporaneo soltanto chi non si lascia accecare dalle luci del secolo e riesce a scorgere in esse la parte dell’ombra, la loro intima oscurità”.

First Reformed (di Paul Schrader, 2017) Lunedì 1 aprile
L’altro volto della speranza (di Aki Kaurismaki, 2017) Lunedì 15 aprile
Elle (di  Paul Verhoeven, 2016) Lunedì 29 aprile
La memoria dell’acqua (di Patricio Guzman, 2016) Lunedì 6 maggio
Il gioco delle coppie  (di Olivier Assayas 2018) Lunedì 13 maggio
Un padre,una figlia ( di Cristian Mungiu, 2016 ) Lunedì 20 maggio
Detroit ( di Kathryn Bigelow, 2017) Lunedì 27 maggio
Dove bisogna stare (di Daniele Gaglianone, 2018) Lunedì 3 giugno
Offside (di Jafar Panahi, 2006) Lunedì 10 giugno
Al di là delle montagne (di Jia Zhangke, 2016) Lunedì 17 giugno

 

I film verranno proiettati al Cinema Centrale Arthouse alle 21.30 (escluso il 13 maggio alle 19.40) nei giorni indicati. L’ingresso è gratuito e riservato ai soci Aiace. La tessera potrà essere acquistata poco prima della proiezione.

La rassegna è realizzata con il contributo della Regione Piemonte e in collaborazione con Unione Culturale e Il Piccolo Cinema.