Regia di Dea Kulumbegashvili.
Un film con Kakha Kintsurashvili, Rati Oneli, Ia Sukhitashvili.

Georgia oggi. Yana è la moglie dell’esponente locale più in vista dei Testimoni di Geova. Nel corso di una riunione di preghiera nella Casa del Regno un attentato terroristico manda a fuoco l’intero edificio. Da quel momento Yana sente emergere non solo la sua emarginazione dalla comunità in cui è cresciuta, a causa della fede religiosa che ha abbracciato sposandosi, ma anche quella come donna in un contesto in cui sono gli uomini a dettare le regole. A partire da suo marito.