CORSI AIACE 

IL CINEMA AI TEMPI DEL COVID

“L’assurdità” delle peste Covid 19, come scriverebbe Albert Camus, ci ha raggiunto con la forza di uno tsunami, esaltando le idiosincrasie della nostra “ordinarietà”.

La filiera cinema, di fronte al metaforico incendio delle strutture tradizionali, sistemiche e di visione, si è trovata di fronte ad un’accelerazione vertiginosa dei processi di colonizzazione culturale messi in atto dalle grandi piattaforme, ad una necessaria riflessione filosofica sull’arte cinematografica che metta in discussione la tradizione, riaccendendo la vitalità che l’ha resa tale,  e sulla mera sopravvivenza della struttura economica in ogni stadio della filiera stessa.

Molteplici sfide in un brevissimo tempo. E la prima scintilla, il primo impatto , come sempre, quello sull’immaginario degli stessi autori.

Il percorso, a partire da questa promesse, desidera affrontare attraverso una serie di voci/esempi le nuova linea editoriale di produzione, scrittura e regia ai tempi del Covid, domandandosi come la filiera in tutte le sue fasi si stia riformulando e verso quali nuovi orizzonti, metaforici e materiali.

giorno: giovedì 16 luglio

orario: 19-21

docente: Irene Dionisio

dove: ZOOM

costo: 8 € (5 € per i soci Aiace)

 


 FAVOLE ANIMATE DELLA BUONANOTTE

Consigli di visione per bambini e genitori

Il disegno animato, o più in generale il cinema d’animazione, ha sempre stimolato la curiosità dello spettatore, catturandolo con straordinaria immediatezza nella magia del movimento e della trasformazione. I personaggi più disparati prendono vita e agiscono in una dimensione spazio temporale dove gioco, sogno e realtà si incontrano spontaneamente per raccontare con leggerezza avventure ed esperienze capaci di toccare le corde più profonde di piccoli e adulti.

Oggi, a oltre un secolo di distanza dalle sue prime sperimentazioni, le innovative tecnologie hanno consentito al cinema d’animazione una sempre maggiore attività produttiva, la cui offerta si è progressivamente diffusa in modo massiccio nel web e in televisione. 

L’incontro che proponiamo vuole fornire alcuni strumenti di lettura finalizzati a valutare in modo attivo ciò che si guarda, poiché una visione consapevole può costituire un momento di crescita importante, capace di aiutare bambine e bambini ad orientarsi nelle scelte, a sviluppare un gusto artistico personale e un proprio universo creativo. 

Attraverso una selezione di cortometraggi e alcuni suggerimenti filmografici, saranno fornite le informazioni base sulle tecniche utilizzate e il loro rapporto con gli aspetti narrativi tipici: l’onirico, la fiaba, il paradosso, la risata, la paura, la caratterizzazione dei personaggi, il suono… insomma, una sintesi straordinaria di tante arti e della nostra inesauribile fantasia!

giorno:  lunedì 7 settembre

orario: 17-19

docente: Eugenia Gaglianone

dove: ZOOM

costo: 8 € (5 € per i soci Aiace)

 


 LO SPAZIO SONORO NELLA NARRAZIONE CINEMATOGRAFICA

Un percorso di 4 incontri focalizzato su una delle componenti fondamentali di qualsiasi produzione cinematografica: la musica e il suono. Attraverso la visione di parti di sceneggiature e scene montate con differenti tipologie di interventi musicali tratte dalle lavorazione del film musicale Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli (2017 – coproduzione internazionale Vivo film, Tarantula Belgique, Rai cinema) si descrivono i processi dell’intera “catena audio”: dall’idea di musica e paesaggi sonori iniziale all’ultimo processo di lavorazione del film: il soundmix in dolby surround.

giorni: venerdì 18-25/09 e 2-9/10

orario: 21-23

docente: Max Viale

dove: ZOOM

costo: 35 € (30 € per i soci Aiace)

 


PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

email: segreteria@aiacetorino.it

tel. 011538962

Con il contributo di

I corsi Aiace sono organizzati con il patrocinio di: