STAGE DI FORMAZIONE E CONCORSO  PER LA REALIZZAZIONE DI CORTOMETRAGGI

PITCH & DREAM

Pitch & Dream è uno stage di formazione e, insieme, un concorso, finalizzato alla realizzazione di cortometraggi e proposto nell’ambito dell’edizione 2021 della Summer School organizzata da AIACE Torino e dedicata ai mestieri creativi del cinema. Nata nel 2017, l’iniziativa, che ha ottenuto negli anni riscontri molto positivi, adotta la formula dei corsi full immersion.

Lo stage Pitch & Dream 2021 – riservato a un numero massimo di venti partecipanti ammessi tramite selezione – è indirizzato a giovani registi, sceneggiatori e studenti, che abbiano già un’idea per la realizzazione di un corto, e vogliano trovare un produttore o avere le indicazioni per autoprodurlo.

Per i giovani, che hanno messo alla base della loro formazione corsi universitari, para universitari e scuole di cinema, esiste un momento delicato, tra la fine degli studi e l’inizio dell’attività lavorativa. È il momento in cui si vuole realizzare un primo lavoro, nella maggior parte dei casi un cortometraggio, ma, finita la scrittura del progetto, ci si trova nella difficoltà di individuare un percorso che porti alla produzione concreta del lavoro.

Una sorta di limbo in cui sono più le domande che ci si pone, che non le certezze sul percorso da seguire.

Come faccio a trovare i fondi per realizzare il mio lavoro? Come faccio a contattare un produttore, che subissato dagli impegni lavorativi, probabilmente non avrà mai il tempo per rispondermi? Se decido di auto produrmi come faccio a realizzare una produzione low budget?

Come faccio per organizzare un dossier di presentazione valido? Come faccio a essere efficace, nel caso che mi si chieda di fare il pitch pubblico del mio lavoro? Su quali canali distributivi potrò contare a lavoro finito?

Lo stage è concepito per aiutare i partecipanti a dare una risposta a queste domande e a superare l’impasse. È uno spazio di lavoro, di incontro e conoscenza tra giovanissimi registi e produttori. L’obiettivo è trasformare il sogno di un primo lavoro cinematografico in un realistico percorso produttivo, agevolato anche dal fatto che i tre progetti ritenuti più meritevoli riceveranno al termine dello stage un concreto sostegno economico per la loro realizzazione.

Lo stage contempla un numero massimo di venti partecipanti. Per partecipare alla selezione è necessario compilare  QUI entro mercoledì 7 luglio il form di preiscrizione  depositando contestualmente un testo della lunghezza massima di 3 pagine contenente il soggetto del film, le note di regie, le motivazioni e il curriculum del regista/sceneggiatore. Sarà possibile allegare anche il trattamento e/o la sceneggiatura. Una commissione di selezione, composta da membri del direttivo di AIACE Torino, provvederà a selezionare i venti lavori che parteciperanno allo stage. Gli esiti della selezione saranno comunicati a tutti i preiscritti entro lunedì 26 luglio.

Lo stage si svolgerà dal 14 al 18 settembre presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale (APM), nel cuore del contro storico medioevale di Saluzzo (Cuneo). I partecipanti saranno ospitati presso la foresteria dell’istituto.

Il costo di partecipazione allo stage è di 340 euro per studente, comprensivo dell’ospitalità presso la foresteria dell’APM e della prima colazione.

N.B. All’atto dell’accoglienza presso la scuola APM sarà richiesto a tutti i partecipanti un certificato con esito negativo al tampone antigenico (prenotabile direttamente in farmacia). L’esito del tampone non dovrà essere antecedente a 5 giorni dall’accoglienza presso la scuola APM.

Eventuali variazioni legate all’evolversi dell’epidemia Covid 19 saranno comunicate sul sito www.aiacetorino.it

Gli autori selezionati lavoreranno con produttori, sceneggiatori, registi ed esperti di pitching. Attraverso sessioni singole e collettive si arriverà ad individuare una strategia produttiva che porti, ragionevolmente, alla possibile realizzazione dei progetti.

Le sessioni di lavoro sui progetti saranno alternate con incontri con professionisti del settore (produttori, distributori, rappresentanti di fondi e istituzioni) che daranno ai partecipanti una panoramica sul mondo della produzione cinematografica internazionale, condividendo con loro consigli e segreti, agevolati dalla forma laboratoriale degli incontri.

Al termine del corso, a seguito del pitch finale, verranno selezionati tre progetti che riceveranno un premio in denaro da utilizzare per le riprese del cortometraggio.

Verrà assegnato un primo premio di 1000 euro, un secondo di 600 euro e un terzo di 400 euro. Le somme verranno consegnate ai vincitori al primo giorno di riprese dei corti premiati.

Il corpo docente dello stage Pitch & Dream è composto da:

Francesca Portalupi, produttrice

Con Indyca Film ha prodotto, tra gli altri: Cuban Dancer di Roberto Salinas, vincitore del Knight Made in MIA Feature Film Award al Miami Film Festival 2021 e del premio del pubblico al San Francisco International Film Festival, Butterfly di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, Globo d’Oro 2019 come miglior documentario e vincitore del premio Libero Bizzari 2019, Drive Me Home di Simone Catania, premiato al Festival Magna Grecia 2019 e al Festival Film Italien Ajaccio. Con l’associazione Documentary in Europe ha organizzato per più di dieci anni sessioni di pitching internazionali.

 

Daniele Segre, produttore

Fondatore della Redibis Fim, casa di produzione specializzata nei cortometraggi, è stato per dieci anni responsabile della produzione per Film Commission Torino Piemonte. È consulente di FIP - Film Investimenti Piemonte ed è production and distribution advisor del TorinoFilmLab, un laboratorio di sviluppo sceneggiature per opere prime e seconde.

 

Fredo Valla, regista e sceneggiatore

Ha firmato le sceneggiature di Il vento fa il suo giro e Volevo nascondermi di Giorgio Diritti. Come documentarista, tra gli altri riconoscimenti, ha ottenuto nel 1998 il Cerro d’oro al Film Festival della Lessinia con Ripòsino in pace, nel 2002 il Premio Asti Provincia d’Europa di Giornalismo. Come docente è stato animatore della scuola di cinema di Ostana e collabora regolarmente con la Fondazione Fare Cinema, la scuola di cinema inventata e diretta da Marco Bellocchio.

 

Enrico Verra, regista, animatore culturale e docente

Ha vinto nel 1998 l’European Accademy Award con il cortometraggio Benvenuto in San Salvario. Coordina l’Aiace Torino ed è condirettore di Sottodiciotto Film Festival & Campus. Insegna Linguaggio cinematografico e Fotografia e cinema digitale nel corso di laurea in Ingegneria del Cinema del Politecnico di Torino.

Nel corso dello stage, sotto la guida di produttori, sceneggiatori ed esperti, verranno affrontate le seguenti tematiche:

  • Analisi delle potenzialità produttive dei progetti e lavoro all’implementazione delle stesse.
  • Individuazione di percorsi produttivi e distributivi praticabili.
  • Definizione del budget di massima di ogni singolo progetto.
  • Metodi di redazione di un articolato dossier di presentazione del progetto sia cartaceo che, eventualmente, visivo (promo, trailer ecc.).
  • Preparazione del pitching del progetto e pitch finale dello stesso

Il programma delle lezioni sarà, in linea di massima, così articolato:

1° GIORNO

Introduzione allo stage a cura dei due produttori docenti, Francesca Portalupi e Daniele Segre. Breve presentazione dei singoli progetti da parte dei partecipanti in sessione plenaria.

2° GIORNO

I partecipanti verranno divisi in due gruppi di 10 persone ciascuno. Ogni gruppo, sotto la guida di un produttore docente, lavorerà in modo approfondito all’analisi dei singoli progetti. Il lavoro di analisi permetterà di capire le potenzialità sia produttive che creative e distributive del progetto e porterà all’individuazione degli eventuali punti deboli e all’avvio del lavoro per emendarli.

3° GIORNO

Mattino. In sessione plenaria, lo sceneggiatore Fredo Valla approfondirà le tecniche narrative in funzione del miglioramento delle sceneggiature e di elaborazione del dossier di presentazione del progetto.

Pomeriggio. In sessione plenaria gli studenti incontreranno i rappresentanti del Centro Nazionale del Cortometraggio, della Film Commission Torino Piemonte e del Programma Media di Europa Creativa. Sarà l’occasione per scoprire come partecipare agli innumerevoli festival nazionali e internazionali dedicati al cortometraggio, conoscere i bandi specificamente dedicati al finanziamento dei corti e le possibili strategie distributive degli stessi.

4° GIORNO

Il pitch del progetto, cioè la sua presentazione in un tempo molto breve a produttori e commissioning editor televisivi, è spesso vissuto come un momento difficile e delicato nella fase di ricerca di un produttore: richiede quindi una preparazione specifica. Gli studenti, seguiti dalla produttrice Francesca Portalupi e dal regista Enrico Verra, lavoreranno singolarmente, per un’intera giornata, alla rielaborazione del progetto, alla preparazione del dossier di presentazione e del pitch.

5° GIORNO

Pitch finale di fronte a un panel di esperti e assegnazione dei premi.